Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa
Comunicato stampa congiunto - Confermata infine anche per il 2004 l'area di libero scambio di elettricità tra Italia e Francia. Le rispettive Autorità di regolazione hanno rinnovato l'accordo in vigore quest'anno adeguandolo alle disponibilità di trasporto per il mercato liberalizzato per il 2004. L'assegnazione in base a criteri comuni della capacità di trasporto sulla frontiera nord-ovest (comprendente l'intera frontiera tra Italia e Francia e una parte dlla frontiera fra Italia e Svizzera) agli operatori che ne fanno richiesta aumenta la concorrenzialità del sistema contribuendo a contenere i prezzi di acquisto dell'elettricità.

Comunicato congiunto delle Autorità per l'energia di Italia e Francia sulla regolazione dell'assegnazione della capacità di interconnessione elettrica

Milano, 19 dicembre 2003

I regolatori francese e italiano del settore elettrico, Commission de Régulation de l'Energie e Autorità per l'energia elettrica e il gas, hanno siglato il 18 dicembre 2003 un accordo sulle regole di allocazione delle capacità di interconnessione alla frontiera franco-italiana per il 2004.

La capacità sulla frontiera nord-occidentale italiana (Francia e Svizzera) per il 2004 è stata fissata a 5.450 MW per i giorni invernali e 4.350 MW per i giorni estivi. In attesa di approntare nuove misure che permettano in particolare di migliorare la sicurezza delle importazioni italiane, tale capacità sarà ridotta nella notte.

Il meccanismo di allocazione annuale pro-rata viene confermato. Sarà completato con delle allocazioni giornaliere delle capacità annuali restituite quotidianamente e delle capacità supplementari disponibili in funzione delle previsioni di utilizzo fatte dai gestori di rete. Queste allocazioni verranno fatte col metodo pro-rata in attesa di una proposta di allocazione comune basata su aste implicite che sarà presentata al CRE e all'AEEG dai gestori di rete francese e italiano.