Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Insediato il nuovo collegio dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas

Milano, 17 dicembre 2003

Si è svolta oggi presso la sede di Milano la riunione di insediamento del nuovo Collegio dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, composto dall'ing. Alessandro Ortis, presidente, dal prof. Fabio Pistella e dall'ing. Tullio Maria Fanelli, commissari (curricula disponibili sul sito internet dell'Autorità).

Alla prima parte della riunione hanno preso parte i componenti del Collegio uscente, prof. Pippo Ranci, ex presidente, prof. Giuseppe Ammassari e prof. Sergio Garribba, ex commissari, che hanno provveduto, coadiuvati dal direttore generale dott. Angelo Ferrari, al passaggio delle consegne e alla illustrazione dei prossimi provvedimenti da adottare elaborati dagli Uffici dell'Autorità.

Nel corso dell'incontro di presentazione con i dipendenti, il presidente Ortis, a nome del nuovo Collegio, ha espresso gratitudine per l'ottimo lavoro di questi anni dovuto all'eccellenza dei commissari uscenti e di tutti i collaboratori. Nei sette anni passati, ha proseguito Ortis, l'Autorità ha fornito un contributo fondamentale ai processi di liberalizzazione e alla protezione dei consumatori, svolgendo anche un ruolo da protagonista nello sviluppo internazionale della regolazione dell'energia. L'impegno dei nuovi commissari, ha concluso Ortis, è la tutela e lo sviluppo dell'eredità raccolta garantendo la continuità dell'azione e il prestigio raggiunto in termini di autorevolezza e autonomia.

Il nuovo Collegio, come previsto dalla legge istitutiva dell'Autorità, è stato proposto dal Ministro delle Attività Produttive al Consiglio dei Ministri che ha provveduto alla designazione. Le Commissioni Industria del Senato e Attività Produttive della Camera hanno espresso il previsto parere obbligatorio e vincolante con una maggioranza largamente superiore ai due terzi prescritti (oltre l'84%). Con proprio Decreto il Presidente della Repubblica lo scorso 27 novembre ha provveduto alla nomina poi registrato dalla Corte dei Conti. La Comunicazione della conclusione dell'iter è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale diffusa ieri.

Il Collegio dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas dura sette anni e non è rinnovabile. A tutela dell'indipendenza i componenti, a pena di decadenza, non possano esercitare, direttamente o indirettamente, alcuna attività professionale o di consulenza, essere amministratori o dipendenti di soggetti pubblici o privati né ricoprire altri uffici pubblici di qualsiasi natura, compresi gli incarichi elettivi o di rappresentanza nei partiti politici; non possono altresì avere interessi diretti o indiretti nelle imprese operanti nei settori di interesse. La legge prevede anche, a maggior tutela dell'indipendenza dai soggetti regolati, che i componenti non possano per i quattro anni successivi alla cessazione dell'incarico avere rapporti di collaborazione, consulenza o impiego con le imprese operanti nel settore. La violazione di tale divieto prevede sanzioni sia per gli ex commissari sia per gli imprenditori eventualmente coinvolti.