Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa

Le proposte dell'Autorità per le tariffe elettriche 2004-2007

Potranno essere inviati pareri e osservazioni entro il 5 settembre 2003

Milano, 07 luglio 2003

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha diffuso un documento per la consultazione con le proprie proposte sulle tariffe elettriche che saranno in vigore nei prossimi quattro anni a partire dal 1 gennaio 2004. Le proposte dell'Autorità riguardano le voci di tariffa a copertura dei costi (fissi) da riconoscere alle imprese per le attività industriali di trasporto (trasmissione e distribuzione), misura e vendita dell'energia elettrica; è esclusa la componente a rimborso dei costi di combustibile che varia ogni tre mesi (costi variabili). Il documento è disponibile sul sito www.autorita.energia.it.I soggetti interessati potranno formulare osservazioni, suggerimenti e proposte alternative, per iscritto, entro il prossimo 5 settembre 2003.

I recuperi di efficienza ottenuti negli anni 2000-2003, nei quali erano in vigore meccanismi tariffari incentivanti introdotti dall'Autorità nel 1999, saranno equamente ripartiti tra consumatori e imprese. Per gli anni successivi al 2004 i livelli delle tariffe saranno aggiornati con il meccanismo del price-cap, ossia adeguando le tariffe dell'anno 2004 per tenere conto dell'inflazione e degli obiettivi di recupero di produttività predeterminati, che, secondo le intenzioni dell'Autorità, saranno in linea con quelli già proposti nel 1999 (circa il 4% annuo di riduzione dei costi, in termini reali).

Per la promozione della concorrenza, facilitata dalla separazione e trasparenza dei costi delle varie fasi del servizio, nel documento per la consultazione è proposta l'identificazione di corrispettivi separati per i servizi di trasmissione (rete nazionale), distribuzione, di misura (gestione e lettura dei contatori) e di vendita. La separazione dei costi della misura, oggi inglobati tra quelli della distribuzione, è una condizione necessaria per lo sviluppo in senso competitivo anche di questo segmento della filiera elettrica.

Il documento per la consultazione descrive inoltre le proposte dell'Autorità per la regolazione tariffaria del servizio di fornitura ai clienti domestici. Per i clienti che non beneficeranno del regime di particolare protezione, per la cui definizione l'Autorità nel febbraio scorso ha avviato una separata consultazione, è proposto il graduale allineamento delle attuali tariffe, verso un'unica tariffa che rifletta i costi del servizio. L'Autorità ritiene necessario che tale processo di riallineamento sia completato prima dell'apertura del mercato domestico alla concorrenza, previsto per il primo luglio 2007 dalle nuove Direttive europee.

Completano il documento le proposte in materia di regolazione tariffaria delle imprese operanti in isole minori non interconnesse, né direttamente, né indirettamente, alla rete di trasmissione nazionale. Anche in questo ambito l'Autorità intende introdurre schemi di regolazione, che pur riconoscendo le specificità del contesto, favoriscano recuperi di efficienza nell'erogazione del servizio.