Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Mercato libero: nuova procedura semplificata per cambiare fornitore di elettricità

Milano, 17 marzo 2003

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha semplificato le procedure per l'esercizio della libertà di scelta del fornitore di elettricità da parte dei clienti finali con consumi superiori a 100 mila chilowattora che dal prossimo 29 aprile potranno esercitare tale scelta. Il provvedimento, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è disponibile sul sito internet www.autorita.energia.it

Come noto, dal prossimo 29 aprile (novantesimo giorno dalla cessione da parte di Enel della terza Genco) la soglia di consumo richiesta per poter accedere al mercato libero dell'elettricità scende dagli attuali 9 milioni di chilowattora (1 milione se in consorzio) a 100 mila. Sul lato della domanda, il mercato libero passa così dall'attuale 40% a circa il 60%, con l'ingresso potenziale di oltre 150 mila clienti rispetto ai 13 mila attuali. Pur essendo idonei, i nuovi clienti possono tuttavia esercitare l'opzione di rimanere sul mercato vincolato alle tariffe definite dall'Autorità.

L'Autorità ha stabilito che la libertà di scelta può essere immediatamente esercitata dai clienti idonei finali: quelli che intendono stipulare un contratto di fornitura di energia elettrica con effetti a decorrere dall'1 maggio 2003, possono già farlo esercitando il diritto di recesso (30 giorni) dal precedente fornitore entro il 31 marzo 2003. Per favorire lo sviluppo del mercato libero dell'elettricità, l'Autorità ha disposto l'obbligo per i distributori di comunicare in bolletta a tutti i propri clienti potenzialmente liberi la possibilità di cambiare fornitore.

In precedenza era necessaria l'iscrizione in un apposito elenco pubblicato sul sito dell'Autorità. Per motivi di trasparenza del mercato e a fini informativi, l'Autorità continuerà a pubblicare un elenco dei clienti idonei sulla base dei dati che saranno forniti dai distributori o mediante autocertificazione resa all'Autorità. Ogni cliente finale potrà decidere se apparirvi o meno. L'Autorità accerta la sussistenza dei requisiti di idoneità, anche in base alle dichiarazioni dei distributori relative ai prelievi di elettricità.

Procedure di riconoscimento e iscrizione negli elenchi restano obbligatorie per i distributori, i grossisti e i clienti esteri. Inoltre, verranno pubblicati un elenco dei consorzi e delle società consortili e un elenco dei produttori.

Ai fini di assicurare all'Autorità le informazioni necessarie a seguire lo sviluppo del mercato libero nel contesto del mercato nazionale dell'energia elettrica, rimangono gli obblighi di informazione per distributori, grossisti, clienti esteri e autoproduttori e vengono introdotti doveri di informazione per i consorzi e società consortili e per i produttori.