Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Aggiornamento per il bimestre marzo-aprile 2001: contenuto aumento per l'elettricità, stabile il gas metano

Milano, 28 febbraio 2001

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha deliberato l'aggiornamento delle tariffe dell'elettricità e del gas metano per il bimestre marzo-aprile 2001. Le riduzioni dovute al favorevole andamento dei prezzi internazionali dei combustibili e all'apprezzamento dell'euro rispetto al dollaro nei mesi più recenti compensa quasi completamente l'aumento di altre voci della tariffa elettrica e permette di mantenere invariata la tariffa del gas. Le delibere dell'Autorità, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it

Tariffa elettrica.

L'adeguamento per il prossimo bimestre determina un aumento della tariffa elettrica media nazionale per gli utenti vincolati (che non possono scegliersi il fornitore: medie e piccole imprese, commercio, artigianato e utenti domestici), dello 0,5 per cento, pari a circa una lira per kWh consumato al netto delle tasse. Per la famiglia residente con una potenza impegnata di 3 kW e consumi di 225 kWh mensili, che rappresenta la grande maggioranza dell'utenza domestica, si ha un aumento di circa 400 lire a bimestre, imposte comprese.

L'aumento si è reso necessario per recuperare in tariffa, al primo aggiornamento utile, il minore incasso ottenuto con la vendita sul mercato libero dell'energia elettrica incentivata prodotta da fonti rinnovabili e assimilate, prima ceduta al mercato vincolato, come disposto dal decreto ministeriale 21 novembre 2000 (G.U. n. 280 del 30 novembre 2000). La cessione al mercato libero attraverso aste con prezzi base fissati dallo stesso decreto ha determinato minori introiti, rispetto alla cessione al mercato vincolato, per circa 750 miliardi di lire su base annua. Per il recupero di tale somma è stato necessario introdurre in tariffa una aliquota di circa 4,4 lire per kWh consumato dalla generalità dell'utenza. Ulteriori 0,5 lire risultano invece dall'entrata in funzione di nuovi impianti a fonti rinnovabili e assimilate.

L'andamento dei prezzi internazionali dei combustibili nel quadrimestre ottobre 2000-gennaio 2001 ha invece determinato una riduzione della corrispondente voce di tariffa di 3,9 lire per kWh, che compensa quasi completamente le altre voci in aumento.

Tariffa del gas metano.

La media delle quotazioni dei greggi e dei prodotti petroliferi nel semestre agosto 2000-gennaio 2001, cui è indicizzato il prezzo del gas metano da riscaldamento, non varia rispetto al dato del semestre precedente, e non richiede adeguamenti in aumento o riduzione della tariffa finale, pari a 1.216 lire in media nazionale comprese le tasse. La tariffa è composta da: 343 lire al metro cubo per la materia prima, pari al 28% del totale; 165 lire per l'attività di trasporto, pari al 14%; 201 lire per la distribuzione locale, pari al 17%; 710 lire per le tasse, pari al 41%.