Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Direttiva dell'Autorità per la trasformazione In euro delle bollette di elettricità' e gas

Milano, 27 giugno 2001

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha emanato una direttiva che fissa i criteri di conversione delle tariffe di elettricità e gas in Euro e la loro rappresentazione in bolletta. Il provvedimento interessa i circa 950 fornitori dei servizi (750 del gas e 200 dell'elettricità) e i loro 46 milioni di clienti (16 milioni per il gas e 30 milioni per l'elettricità).

La direttiva dell'Autorità ha l'obiettivo di rendere uniformi le modalità di conversione delle tariffe da lire in euro e garantire ai consumatori un sufficiente grado di trasparenza. A tutela dei consumatori l'Autorità dà indicazione agli esercenti di utilizzare per i valori tariffari unitari da moltiplicare per le quantità consumate (ad es. lire/mc per mc consumati e lire/kWh per kWh consumati) l'euro a sei decimali (esprimibili in bolletta anche in centesimi di euro).

Gli importi complessivi da pagare saranno espressi in euro a due cifre e in lire, come prevede la normativa generale. L'utilizzo dei sei decimali nei calcoli intermedi migliora l'approssimazione della conversione ed evita arrotondamenti impropri, mentre l'espressione in centesimi aiuterà i consumatori a familiarizzarsi con la nuova moneta rendendo più immediato e concreto il passaggio.

Le imprese che, accogliendo la sollecitazione del comitato EURO, hanno accettato di anticipare la fatturazione dei consumi in Euro fin dal prossimo luglio, saranno libere di seguire subito le indicazioni dell'Autorità che saranno però obbligatorie dal prossimo primo gennaio.