Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Nuova tariffa per il trasporto dell'elettricità ai clienti liberi

Tutte le condizioni tecnico-economiche dei servizi di trasporto, misura e vendita dell'energia elettrica raggruppate in un unico testo. Abrogate 27 precedenti delibere.

Milano, 25 ottobre 2001

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha deliberato la riforma della tariffa di trasporto dell'elettricità per i clienti del mercato libero ed ha raggruppato in un unico testo tutta la normativa che disciplina le condizioni tecnico-economiche dei servizi di trasporto, misura e vendita sia per il mercato libero che per il mercato vincolato. La delibera, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è disponibile sul sito internet www.autorita.energia.it

Trasporto dell'elettricità per i clienti liberi.

L'Autorità ha riformato la disciplina del trasporto dell'elettricità per i clienti del mercato libero (cioè quei soggetti che hanno facoltà di scegliere il proprio fornitore) uniformandola a quella per i clienti del mercato vincolato. Le due normative furono introdotte in tempi diversi: quella per il mercato libero (il ben noto vettoriamento) anteriormente al decreto di liberalizzazione, ad inizio 1999, per facilitare l'immediato avvio della contrattazione bilaterale, mentre quella per il mercato vincolato un anno dopo, in coincidenza con l'avvio della complessiva riforma della tariffa per i clienti del mercato vincolato (non possono scegliere il fornitore).

L'esperienza applicativa ha dimostrato che la presenza di due sistemi tariffari differenti è fonte di distorsioni ed inefficienza poiché modifica, anche a parità di prezzo all'ingrosso dell'energia elettrica, la scelta dei clienti finali tra mercato vincolato e mercato libero. Queste distorsioni, se mantenute, avrebbero assunto rilevanza crescente all'aumentare della dimensione dl mercato libero, e sarebbero state ulteriormente amplificate dall'avvio della borsa elettrica. La riforma ha inoltre introdotto una regolamentazione dei corrispettivi per il servizio di trasporto compatibile con l'operatività della borsa dell'elettricità e con la contrattazione bilaterale.

Il provvedimento aumenta la trasparenza del sistema tariffario e favorisce la concorrenza comparativa tra gli esercenti dei servizi di pubblica utilità: in un apposito sito internet, reso disponibile dall'Autorità, si darà pubblicazione delle offerte tariffarie per il trasporto dell'elettricità, formulate dagli esercenti ed approvate dall'Autorità.

Nel disporre la nuova tariffa di trasporto, l'Autorità ha anche confermato i meccanismi già introdotti di definizione autonoma delle opzioni tariffarie all'utenza da parte degli esercenti. Ciò ha permesso una forte semplificazione delle procedure come ad es. nel caso della stipula e della gestione dei contratti per il servizio di trasporto per i clienti del mercato libero

Innovazione, razionalizzazione e semplificazione normativa.

L'intervento sulla tariffa di trasporto rappresenta il primo atto di un processo innovativo a favore di una normativa che semplifichi quella attuale e renda più efficiente la gestione di quella successiva. L'obiettivo dell'Autorità è quello della unificazione della normativa di sua competenza in pochi grandi settori. I consumatori, le imprese, le associazioni e i professionisti interessati non dovranno più ricostruire, o aggiornare, la disciplina di interesse utilizzando una pluralità di provvedimenti, ma avranno sempre a disposizione un unico testo, denominato appunto "testo integrato".

Successivamente alla pubblicazione del testo integrato, ogni modifica o implementazione della disciplina sarà gestita come sua modifica o implementazione; il testo integrato sarà così costantemente l'unico testo normativo di riferimento per le materie disciplinate.

Nel caso della tariffa di trasporto, la razionalizzazione e semplificazione normativa che ha condotto alla predisposizione del testo integrato, ha anche consentito l'abrogazione totale o parziale di 27 precedenti deliberazioni dell'Autorità per un complesso di 142 articoli, parte dei quali sostituiti dalle nuove disposizioni in materia di trasporto, misura e vendita dell'energia elettrica, e parte incorporate e coordinate nel testo integrato.