Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Precisazioni in merito al comunicato stampa diffuso oggi da Confartigianato

Milano, 30 giugno 2000

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas, in merito al comunicato stampa diffuso oggi da Confartigianato e ripreso da alcune agenzie di stampa precisa che:

Le riduzioni tariffarie determinate dall'introduzione del nuovo sistema tariffario elettrico sono in vigore dal primo gennaio scorso (meno 6 per cento in media nazionale ma con differenziazioni tra le diverse categorie d'utenza) e i consumatori ne beneficiano indipendentemente dall'entrata in vigore delle opzioni tariffarie. Il sistema delle opzioni, che sostituirà gradualmente la tariffa amministrata stabilita dall'Autorità, sarà a regime il prossimo anno e potrà offrire ai consumatori nuovi e diversi vantaggi.

Le opzioni base dell'Enel e di altri distributori non accolte dall'Autorità potranno essere ripresentate entro il 15 luglio prossimo. L'eventuale rinvio dell'introduzione delle opzioni tariffarie base per il secondo semestre del 2000 implica il mantenimento per gli utenti di tali aziende della tariffa decisa dall'Autorità e della relativa riduzione media.

Come noto, i forti rialzi dei prezzi internazionali dei combustibili e la svalutazione dell'euro hanno determinato aumenti tariffari che hanno limitato la percezione delle riduzioni disposte per il 2000. L'impatto sarebbe stato ben maggiore senza gli interventi dell'Autorità.

In merito alle difficoltà applicative della delibera n. 84/2000, con la quale l'Autorità ha disposto il rimborso per quegli utenti per i quali nel 1994 non venne ottimizzato il contratto di fornitura di energia elettrica (circa 6.000 utenti con potenza impegnata tra 30 e 400 kW) l'Autorità conferma la propria attenzione per la verifica di quanto segnalato da Confartigianato e da altre associazioni di consumatori.