Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Precisazione dell'Autorità su prezzi e tariffe del gas metano

Milano, 24 marzo 2000

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas conferma che la differenza di prezzo del gas tra l'Italia e la media dei Paesi europei, al netto delle tasse, è del 7 per cento circa secondo gli ultimi dati disponibili (luglio 1999), come la stessa Autorità ha dichiarato al Parlamento nelle recenti audizioni.

Sia per gli utenti industriali che per quelli domestici la differenza è pressoché invariata rispetto al 1997, come risulta leggendo in modo corretto i calcoli riportati nell'ultima Relazione Annuale.

Il differenziale del 12,5 per cento, tratto dall'ultima Relazione Annuale dell'Autorità, si riferisce ai prezzi per il solo gas destinato alle utenze industriali, e incluse le tasse: come è chiaramente scritto nella Relazione stessa. Facendo confronti omogenei quindi si deve purtroppo constatare che le distanze non risultano accorciate, come invece sostiene il presidente della Snam dott. Salvatore Russo in una dichiarazione riportata dalla stampa odierna.

Le relazioni annuali dell'Autorità (in particolare quella del 1999 da pag. 162 a pag. 165) e le memorie consegnate dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas alle competenti Commissioni parlamentari (in particolare l'allegato C di quella consegnata al Senato) sono disponibili su internet (www.autorita.energia.it).