Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Ricorso urgente dell'Autorità al Consiglio di Stato sulla sospensione della delibera n. 140/2000

Milano, 10 novembre 2000

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ricorrerà con procedura d'urgenza al Consiglio di Stato contro l'ordinanza del Tar Lombardia (Sezione II, RG 4225/2000, del 26 ottobre 2000) che ha sospeso l'efficacia della delibera 140/2000. La delibera dettava le modalità e le condizioni per le importazioni di energia elettrica dall'estero per l'anno 2001, introducendo un meccanismo d'asta per l'utilizzo delle capacità di trasporto transfrontaliere.

L'ordinanza del Tar ha determinato la sospensione dell'asta avviata dal Gestore della rete e l'Autorità auspica che il tempestivo intervento del Consiglio di Stato possa determinare le condizioni per la sua prosecuzione nel tempo più breve possibile.

L'Autorità ribadisce che l'asta è lo strumento tecnicamente più valido per assegnare un bene scarso come la capacità di trasporto, limitata dalla potenza delle linee, che non permettono il transito di più del 15% della domanda nazionale di energia elettrica. L'asta favorisce i consumatori italiani, ai quali sono destinati i proventi, ed ha lo scopo di calmierare i prezzi chiesti dai produttori e trasportatori esteri, spropositati rispetto ai costi medi di produzione e trasporto dei loro Paesi.

Sull'esempio dell'Italia, l'utilizzo dei meccanismi d'asta per l'assegnazione della capacità di trasporto internazionale dell'elettricità si sta affermando a livello europeo, come è stato confermato anche in questi giorni nell'ambito del Forum di Firenze dei regolatori europei dell'elettricità.